IL MODELLO DI CITTA’ CIRCOLARE COME MODELLO DI SVILUPPO PER LE CITTA’ DI PICCOLA, MEDIA E GRANDE DIMENSIONE

  • Luigi Fusco Girard
  • Francesca Nocca

Abstract

Come risposta alle sfide legate ai cambiamenti climatici, al degrado ambientale e alla crisi sociale ed economica, l’Europa ha approvato una serie di documenti e misure per promuovere un’Europa “più verde” e, allo stesso tempo, “più sociale”. I due concetti sono affrontati in documenti strategici distinti, inducendo a pensare alla necessità di un trade-off tra crescita economica, sociale e “verde”. Il modello dell’economia circolare può contribuire a ridurre questo trade-off. Nel presente contributo si vuole mettere in evidenza come il modello dell’economia circolare può rappresentare un modello di sviluppo per le grandi città, ma anche per le città di piccole e medie dimensioni, per diventare “città circolari”. La prospettiva del paesaggio è qui proposta come approccio che orienta possibili soluzioni per lo sviluppo della città circolare. Concentrando l’attenzione sul contesto italiano, è analizzata la città metropolitana di Napoli e il ruolo che alcuni fattori possono rivestire nella sua transizione verso il modello di città circolare.

 

Parole chiave: città metropolitana circolare; Historic Urban Landscape; strumenti di valutazione ibridi

Downloads

Download data is not yet available.
Pubblicato
2019-12-31
Come citare
Fusco Girard, L., & Nocca, F. (2019). IL MODELLO DI CITTA’ CIRCOLARE COME MODELLO DI SVILUPPO PER LE CITTA’ DI PICCOLA, MEDIA E GRANDE DIMENSIONE. BDC. Bollettino Del Centro Calza Bini, 19(2), 307-335. https://doi.org/10.6092/2284-4732/7271

Articoli più letti dello stesso autore(i)

1 2 > >>