Focus e ambito

"La camera blu"  pubblica contributi di ricerca e di dibattito  che adottino il genere come categoria centrale di analisi, in una prospettiva multidisciplinare. Ogni numero della rivista individua un tema monografico, cui è dedicata la sezione ‘Il tema’.  La rubrica ‘L’evidenziatore’ ospita opinioni su temi di attualità.  Le altre sezioni sono:  ‘Femminismi postcoloniali e transnazionali’, ‘Laboratorio di ricerca’, ‘Genere e formazione’, 'Recensioni', 'Letti e riletti', 'Interventi', 'Schede'.

 

 

Processo di Peer Review

I testi pubblicati sulla  Rivista "La camera blu" nelle sezioni 'Il Tema','Genere e Formazione, 'Femminismi postcoloniali e transnazionali', 'Laboratorio di ricerca' sono vagliati, secondo le modalità del "doppio cieco" (double blind peer review), da due lettori individuati nell'ambito di un'ampia cerchia internazionale di specialisti.

I testi delle altre sezioni vengono vagliati dalla Redazione della rivista.

 

 

Frequenza di pubblicazione

La rivista, a partire dal 2014, ha periodicità semestrale (giugno e dicembre).

 

 

Open Access Policy

La camera blu pubblica ad accesso aperto i suoi contenuti, per assicurare la più ampia diffusione e circolazione possibile al sapere storico vagliato dalla comunità scientifica.

La camera blu non prevede costi per la sottomissione e/o la peer review degli articoli (APCs).

Tutto il materiale pubblicato è distribuito con licenza "Creative Commons - Attribuzione" (CC-BY 4.0) .

Con la licenza CC-BY, gli autori mantengono il copyright sui loro contributi, garantendo tuttavia a chiunque la possibilità di scaricare, riusare, ristampare e distribuire i materiali pubblicati da "La camera blu", con la sola condizione che siano correttamente citati l'autore e il titolo della rivista.

Politica dell'editore sul diritto d'autore e sul self-archiving (da RoMEO/SHERPA)

 

Author's Pre-print:

  author can archive pre-print (ie pre-refereeing)

Author's Post-print:

  author can archive post-print (ie final draft post-refereeing)

Publisher's Version/PDF:

  author can archive publisher's version/PDF

General Conditions:

  • On open access repositories
  • Publisher's version/PDF may be used
  • Creative Commons Attribution Non-Commercial No Derivatives Licenses 2.5 or 3.0 are available

 

 

 

 

 

 

 

Codice etico

 

"La camera blu"  è una rivista scientifica peer-reviewed che si ispira al codice etico delle pubblicazioni elaborato da COPE: Best Practice Guidelines for Journal Editors.

Tutti i soggetti coinvolti - autori, redattori e referee - devono conoscere e rispettare i seguenti requisiti etici.

"La camera blu" non richiede agli autori alcun contributo economico per submission  o processing charges (APCs).

 

Doveri dei redattori

 

- Decisioni sulla pubblicazione

I redattori de  La camera blu sono responsabili della decisione di pubblicare o meno gli articoli proposti. I redattori tengono in massimo conto, nel formulare la loro decisione, i pareri espressi dai referee.

- Rispetto delle differenze

I redattori si impegnano nel valutare gli articoli proposti a non operare alcuna discriminazione di razza, genere, orientamento sessuale, religione, origine etnica, cittadinanza, orientamento politico degli autori.

- Riservatezza

I redattori si impegnano a non rivelare informazioni sugli articoli proposti ad altre persone oltre all'autore, ai referee e all'editore.

- Conflitto di interessi e divulgazione

I redattori si impegnano a non utilizzare in proprie ricerche i contenuti di un articolo proposto per la pubblicazione, a meno di  consenso scritto dell'autore.

 

 

Doveri dei referee

- Contributo alla decisione editoriale

La peer-review garantisce la lettura e valutazione degli articoli proposti da parte di esperti dei temi in oggetto,  aiuta i redattori ad assumere decisioni sulla pubblicazione e consente agli autori di migliorare i propri contributi seguendo i suggerimenti dei referee.

- Tempi della review

Il referee che si renda conto di non poter svolgere la  lettura  nei tempi richiesti è tenuto a comunicarlo tempestivamente ai redattori.

- Riservatezza

Ogni testo assegnato in lettura  deve  essere considerato riservato e non può essere discusso con persone diverse dai redattori e  dai referee.

- Motivazioni dei giudizi

I referee sono tenuti a motivare adeguatamente i propri giudizi, sulla base di criteri di carattere rigorosamente scientifico. 

- Indicazione di testi

I referee si impegnano a indicare opere fondamentali rispetto all'oggetto dell'articolo, che fossero state trascurate dall'autore. Il referee deve inoltre segnalare ai redattori eventuali somiglianze o sovrapposizioni del testo ricevuto in lettura con altre opere a lui note.

- Conflitto di interessi e divulgazione

I referee sono tenuti a non accettare in lettura articoli per i quali sussiste un conflitto di interessi dovuto a precedenti rapporti di collaborazione o di concorrenza con l'autore e/o con la sua istituzione di appartenenza.

 

 

Doveri degli autori 

 

- Originalità e plagio

Gli autori sono tenuti a dichiarare di avere composto un lavoro originale in ogni sua parte e di avere citato tutti i testi utilizzati.

- Pubblicazioni multiple, ripetitive e/o concorrenti

L'autore non deve proporre contemporaneamente lo stesso testo a più di una rivista, né proporre un testo già pubblicato in altra sede.

- Indicazione delle fonti

L'autore deve sempre fornire la corretta  indicazione delle fonti e dei contributi menzionati nell'articolo.

- Paternità dell'opera

La paternità dell'opera  va attribuita correttamente.  Vanno indicati come coautori tutti coloro che abbiano dato un contributo significativo all'ideazione e alla  realizzazione della ricerca che è alla base dell'articolo. Se altre persone hanno partecipato in modo significativo ad alcune fasi della ricerca il loro contributo deve essere esplicitamente riconosciuto.

Nel caso di contributi scritti a più mani, l'autore che invia il testo alla rivista è tenuto a dichiarare di avere correttamente indicato i nomi dei coautori e di avere ottenuto il loro consenso alla pubblicazione  su "La camera blu".

- Conflitto di interessi e finanziatori delle ricerche

Gli autori sono tenuti a dichiarare che non sussistono conflitti di interessi che potrebbero aver condizionato i risultati conseguiti o le interpretazioni proposte. Gli autori devono inoltre indicare gli eventuali enti finanziatori della ricerca e/o del progetto dal quale scaturisce l'articolo.

- Errori negli articoli pubblicati

Quando un autore individua in un suo articolo un errore o un'inesattezza rilevante, è tenuto a informare tempestivamente i redattori della rivista e a fornire loro tutte le informazioni necessarie per segnalare in calce all'articolo le dovute  correzioni.

 

 

 

Statistiche

 

 

ANNO

2010

2011

2012

2013

2014

2015

2016

2017

2018

FASCICOLI PUBBLICATI

1

1

1

1

2

2

2

2

2

ARTICOLI PUBBLICATI

8

9

12

12

17

17

18

19

11

PROPOSTE TOTALI

PERVENUTE

11

10

19

15

18

21

23

22

20

PEER REVIEWED

11

10

19

15

18

21

23

21

19

PROPOSTE ACCETTATE

8

9

12

12

17

17

18

19

11

PROPOSTE RIFIUTATE

3

1

5

3

1

4

5

3

7

GIORNI UTILIZZATI

PER LA REVISIONE

34

30

62

47

59

68

75

73

73

GIORNI UTILIZZATI PER

LA PUBBLICAZIONE

61

62

63

69

75

79

81

81

80

 

In calce a ciascun articolo sono pubblicate le statistiche di download.

 

 

 

Archiviazione

La camera blu aderisce, attraverso il Centro di Ateneo per le Biblioteche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, alla procedura di deposito telematico in Magazzini Digitali, un sistema per la conservazione permanente dei documenti elettronici pubblicati in Italia e diffusi tramite rete informatica realizzato dalle Biblioteche Nazionali di Firenze, Roma e Venezia Marciana. A ogni articolo viene assegnato un National Bibliography Number (NBN), utile ai fini della conservazione nel lungo periodo.

 

 

 

Sponsors

Dottorato in Studi di Genere dell'Università di Napoli "Federico II"

 

 

 

Contributori

La camera blu è pubblicata dal Centro di Ateneo per le Biblioteche sui server del Centro di Ateneo per i Sistemi Informativi dell'Università degli Studi di Napoli Federico II | ISSN 827-9198

Centro di Ateneo per le Biblioteche 

Centro di Ateneo per i Sistemi Informativi

Istituto Banco di Napoli - Fondazione

 

 

 

Storia della rivista

La  versione digitale de "La camera blu" prosegue l’attività della omonima rivista in formato cartaceo nata nel 2006 dalla ricerca, dalle esperienze didattiche  e dalla fitta rete di relazioni scientifiche internazionali promosse dal Dottorato in Studi di Genere dell’Università di Napoli Federico II.

La rivista si propone di dare spazio ai temi più stimolanti e innovativi emersi nell’ambito degli studi di genere in una prospettiva multidisciplinare, mettendo a confronto, intorno al tema monografico di ciascun numero, studi filosofici, letterari, psicologici, socio-antropologici e storici. Sezioni specifiche sono dedicate al pensiero e ai movimenti femministi postcoloniali e alle esperienze di formazione ispirate agli studi di genere.

 

10 anni de La camera blu. Rivista di studi di genere