Genere (Contro)stereotipi nella cultura nera contemporanea. Rappresentazione e resistenza

  • Monia Dal Checco Università degli Studi di Padova
Parole chiave: stereotipo, Americani Africani, politiche sessuali, patriarcato

Abstract

Storicamente, gli afroamericani sono stati il bersaglio di rappresentazioni di genere stereotipate. Infatti, immagini degradanti e contraddittorie di femminilità e mascolinità nera sono state usate per secoli per legittimare la schiavitù e la segregazione razziale nel contesto di una società basata, almeno teoricamente, sui concetti di democrazia e meritocrazia. Di conseguenza, la sessualità nera è stata spesso ritratta come la controparte deviata della sessualità bianca normativa, e la famiglia nera è stata considerata disfunzionale in quanto non conforme al modello di famiglia bianca patriarcale.
Scopo del presente articolo è discutere il lavoro di artisti afroamericani contemporanei che rappresentano politiche sessuali alternative al sistema patriarcale, ma che possono tuttavia fungere da modelli sostenibili ed empowering nel vivere la propria sessualità e la propria identità di genere. Tramite un corpus di due testi cinematici e svariati progetti di arti visive, analizzo come rappresentazioni di mascolinità e femminilità nera non tradizionali vengano usate per dimostrare sia l’assenza di fondamento degli stereotipi sugli afroamericani, sia le problematiche del sistema patriarcale.

Downloads

Download data is not yet available.

##submission.authorBiography##

Monia Dal Checco, Università degli Studi di Padova

Monia Dal Checco, dottoranda presso il Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari presso l’Università degli
Studi di Padova;
monia.dalchecco@gmail.com

 

 

Pubblicato
2018-12-13
Come citare
Dal Checco, M. (2018). Genere (Contro)stereotipi nella cultura nera contemporanea. Rappresentazione e resistenza. La Camera Blu. Rivista Di Studi Di Genere, (19). https://doi.org/10.6092/1827-9198/5325
Sezione
Femminismi postcoloniali e transnazionali