The Leixões Logistics Platform, Portugal, and its Territory

  • Marco Campolongo Architetto
  • Corinna Morandi Politecnico di Milano
  • Ilaria Mariotti Politecnico di Milano

Abstract

Within the global scenario, where the production has been fragmented in very distant locations, the attention has been placed on logistics and intermodality. The increasing flow of goods needs, indeed, a more efficient and effective logistics system, which requires logistics platforms located in strategic areas. These platforms, nevertheless, produce negative impacts on the areas where they are settled. Within this context, the present paper aims at critically analyzing the preliminary plan of the Leixões logistics platform, specifically the Gatões Guifões logistics node, in the Porto metropolitan area, in order to investigate how the following issues have been tackled: mobility, the relationship of the area with the patterns of the location system, the relationships with the environmental protection zones bordering the southern part of the logistics node. On the basis of this close scrutiny, some planning hypotheses have been put forward. These hypotheses aim to modify some patterns of the planning settlement layout, leaving the overall layout as it is. The Gatões Guifões logistics node represents an interesting case study because it is located in an area hosting scattered and medium sized settlements, which are typical of the “urbanized countryside”, with a dense network of different routes and with environmental protection areas. This paper underlines that the logistics platforms’ topic can/may become a planning, urban design and architecture topic. The logistics platforms are “mega-facilities” with functional peculiarities, which generate negative effects (social, economic, environmental) on the territory. The mitigation of such negative externalities, and the related compensation measures might be studied by the territorial scientists, the planners and become a relevant subject for the policy makers, too. Specifically, the so-called “sustainable integration” of the logistics structures is a topic involving both architectural and urban design expertise. The paper is structured into five sections. The introduction is followed by a short description of the logistics system in Portugal and of the National Logistics Plan. Section 3 is dedicated to the description of the Leixões platform preliminary project and Section 4 focuses on the critical analysis of such a project and on the planning alternatives. Conclusions follow.

Downloads

Download data is not yet available.

Author Biographies

Marco Campolongo, Architetto
Laureato in Architettura al Politecnico di Milano, ha partecipato a diversi workshop e attività formative in ambito internazionale, tra cui un lungo periodo di studi presso la Facoltà di Architettura di Porto. Attualmente lavora presso lo studio Cino Zucchi Architetti.
Corinna Morandi, Politecnico di Milano
Architetto, professore associato di Urbanistica al Politecnico di Milano. Membro del Dottorato internazionale in Spatial Planning and Urban Design del Dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano. Nel 1998 ha attivato presso il Dst-DiAP il Laboratorio Urb&Com, di cui è Direttore. Alla Facoltà di Architettura e Società è titolare del Laboratorio di progettazione urbanistica e del Laboratorio tematico “Trasformazioni economiche e nuovi spazi della distribuzione e della logistica: localizzazione, tipologie, paesaggio”. Dal 2005 insegna presso l’Alta Scuola Politecnica-ASP dei Politecnici di Milano e di Torino dove coordina vari progetti multidisciplinari nel campo dell’innovazione delle metodologie di ricerca e progetto per le scienze del territorio. Ha pubblicato vari saggi, talvolta in collaborazione, tra cui I vantaggi competitivi delle città. Un confronto in ambito europeo, Angeli 1994; Il movimento di studi per l'architettura, Laterza 1995; Il commercio urbano. Esperienze di valorizzazione in Europa; Clup 2003; Milano. La grande trasformazione urbana, Marsilio 2005.
Ilaria Mariotti, Politecnico di Milano
Ricercatore di Economia Applicata presso il Dipartimento di Architettura e Pianificazione (DiAP). Ha conseguito un Master in Regional Science all'Università di Reading in Gran Bretagna; un Dottorato in Economia dei Trasporti all'Università di Genova; un PhD in Economic Geography all'Università di Groningen nei Paesi Bassi. Svolge attività di ricerca nel campo dell'Economia regionale e dell'Economia dei trasporti. È docente di “Economia” nel laboratorio tematico di laurea triennale di Architettura – Politecnico di Milano, dal titolo:“Trasformazioni economiche e nuovi spazi della distribuzione e della logistica: localizzazione, tipologie, paesaggio”.

References

Boscacci F. (2003) (a cura di) La nuova logistica. Una industria in formazione tra territorio, ambiente e sistema economico, EGEA, Milano.

Carvalho S. (2006) Portugal Logistico, A. T. Kearney, Lisboa.

Commissione Europea (2001) Libro Bianco: “La politica europea dei trasporti fino al 2010”, Bruxelles.

Domingues A. (2009) Megastructures. What is really the point?”, Territorio, n. 48, pp. 21-27.

ECMT (1996) Polarisation of European logistical areas and new trends in logistics. ECMT, Paris.

Elia S., Maggi E., Mariotti I. (2009) “Gli effetti dell’internazionalizzazione produttiva sulla domanda di lavoratori delle imprese logistiche nelle regioni italiane”, in Borruso G., Forte E., Musso E., a cura di, Economia dei trasporti e Logistica economica: ricerca per ‘innovazione e politiche di governance, Giordano Editore, Napoli, pp. 571-594.

Ferreira da Silva L.P. (2002) “Porto: un esempio di città diffusa”, in Cuomo A., Szaniszlò G. (a cura di), L’identità plurale, Guida, Napoli.

Maggi E., Mariotti I., Boscacci F. (2008) “The indirect effects of manufacturing internationalisation on logistics. A focus on the industrial districts of Veneto”, International Journal of Logistics Economics and Globalisation, Vol. 1, No. 2, pp. 205-224.

Morandi, Pucci P., Rolando (2009) (a cura di) “Megastrutture a grande occupazione di suolo e dinamiche territoriali. Casi europei a confronto”, Territorio, n. 48, pp. 7-61.

Rolando A. (2009) “Sperimentazioni progettuali per piattaforme complesse: spunti per una discussione”, Territorio, n. 48, pp. 51-55. Virano A. (2009) “Novaring: un modello innovativo per le aree dei servizi sui corridoi plurimodali”, pp. 56-59. Tiry C. (2008) Les mégastructures du transport. Typologie architecturale et urbaine des grands équipements de la mobilité, CERTU.

Published
2010-07-21
How to Cite
Campolongo, M., Morandi, C., & Mariotti, I. (2010). The Leixões Logistics Platform, Portugal, and its Territory. TeMA - Journal of Land Use, Mobility and Environment, 3(2). https://doi.org/10.6092/1970-9870/168
Section
Contributions