Immagine di copertina

Alta Velocità e innovazioni tecnologiche e funzionali

Emilia Giovanna Trifiletti

Abstract


La realizzazione di linee e di stazioni dell’Alta Velocità, oltre ad influire sullo sviluppo urbanistico delle aree interessate, sta cambiando radicalmente le relazioni spazio-temporali fra i diversi centri urbani connessi dalla rete del trasporto su ferro. Da un lato sono mutate le funzioni assunte dai contenitori-stazione e dall’altro sta mutando la domanda di trasporto che promuove, per le tratte coperte dalle linee dell’Alta Velocità, il treno rispetto all’aereo e alla macchina. In Italia, sulla scia del modello francese, il Gruppo Ferrovie dello Stato RFI, al fine di rendere più confortevole ed efficiente il viaggio sui treni ad Alta Velocità, ha dotato i nuovi treni di numerose innovazioni tecnologiche. Per quanto riguarda l’utilizzo di nuove tecnologie lungo le linee dell’A.V., l’articolo individua la variazione delle abitudini degli utenti al mutare dell’offerta dei servizi predisposti dalle compagnie trasportistiche. La tecnologia utilizzata sui nuovi treni dell’Alta Velocità cambia dunque il concept del viaggio: il valore aggiunto della tecnologia Wi-Fi introdotta sui treni rende la scelta del trasporto su ferro più produttiva rispetto gli altri modi di trasporto quali la macchina o l’aereo. La finalità dell’articolo è da un lato individuare il ruolo urbano assunto delle stazioni dell’Alta Velocità e dall’altro evidenziare come al mutare dell’offerta di trasporto, in termini di servizi offerti ad alto contenuto tecnologico, muta contestualmente anche la domanda di trasporto sul territorio e come tutto questo incida dunque sul governo delle trasformazioni territoriali. Questo è il nuovo importante ruolo della pianificazione: alcune delle nostre più importanti città stanno radicalmente trasformandosi proprio inserendo nei loro cuori le stazioni dell’Alta Velocità come elementi-chiave di accessibilità, vitale per la competitività in tutti i settori economici. Allo stesso modo le stazioni diventano fondamentali per la rigenerazione delle aree in cui sono localizzate offrendo maggiore connettività alle stesse e puntando sulla rivitalizzazione economico-sociale.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/1970-9870/5

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunina-11837

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
I cookie utilizzati servono al corretto funzionamento del sito. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookie.
Per maggiori informazioni.
ok


Direttore responsabile: Rocco Papa | print ISSN 1970-9889 | on line ISSN 1970-9870 | © 2008 | Registrazione: Cancelleria del Tribunale di Napoli, n° 6, 29/01/2008 | Rivista realizzata con Open Journal System e pubblicata dal Centro di Ateneo per le Biblioteche dell'Università di Napoli Federico II.